I comportamenti del giocatore patologico


Il giocatore affetto da GAP è un soggetto caratterizzato dalla graduale perdita della capacità di autolimitare il proprio comportamento di gioco, tanto da impegnare sempre più tempo quotidiano in tale attività, generando, così, difficoltà e problematiche che compromettono le diverse aree della sua vita.

Quando il giocatore affetto da GAP vive il gioco come un pensiero fisso e persistente, in cui investe cifre sempre più alte al fine di recuperare i soldi persi, entra in una fase definita “perdente”, che è contraddistinta da:

 

  • Un notevole aumento della quantità di tempo impiegato a giocare, da un bisogno intenso ed incontrollabile di tornare a giocare definito “craving”, che il giocatore avverte come necessario, essenziale, tanto da metterlo al primo posto: prima della famiglia e di se stesso;

 

  • Pensiero persistente su come tornare in possesso dei soldi persi e a come, una volta terminati i soldi a disposizione da impiegare nel gioco, reperirne di altri. A questo bisogno di recupero della perdita, spesso, quindi, si associano comportamenti quali: mentire, sottrarre denaro o beni, richiedere prestiti a parenti, amici, conoscenti, alle banche o alle finanziarie;

 

  • Comportamento orientato all’impulsività, caratterizzato, in genere, da un’elevata sensibilità alla noia, da una considerevole ricerca di sensazioni e di assunzione del rischio dovute all’incapacità adattiva ai life stress events, con conseguente distorsione della realtà (minimizzare i debiti), persecutorietà, tendenza alla superstizione, percezioni erronee;

 

  • Sintomi fisici, tra cui alterazioni dell’alimentazione (inappetenza), alterazione del ritmo sonno – veglia, insonnia, alterazioni del tono dell’umore, sintomi somatici, sintomi fisici propri dell’ansia;

 

  • Isolamento sociale, con conseguente riduzione o perdita delle risorse e potenzialità di uno sviluppo personale, in riferimento agli obiettivi primari della propria vita, come ad esempio: allontanamento o abbandono dei propri scopi; difficoltà nelle relazioni primarie (famiglia d’origine, famiglia attuale, amici), calo delle prestazioni lavorative e produttive, perdita delle prospettive a lungo termine ecc.

 

  • Astinenza: la riduzione o l’interruzione del gioco comporta dei veri e propri sintomi di astinenza, tra cui irrequietezza, irritabilità, inquietudine, frustrazione, rabbia, solitudine, insonnia, difficoltà di controllo degli impulsi e alterazioni disforiche dell’umore;

 

  • Poli dipendenza: il gioco d’azzardo spesso coesiste con  la dipendenza da sostanze, in particolar modo con l’assunzione di alcol;

 

Il gioco d’azzardo patologico non è un processo irreversibile: il primo passo per uscire da questa dipendenza è quello di riconoscersi nella problematica e chiedere aiuto.

 

Per qualunque informazione ti invitiamo a contattare il numero verde della Siipac:

numero-verde-02

 

oppure, compila il form sottostante.

 

Immagine1Per metterti in contatto con noi compila il form sottostante, vi risponderemo il prima possibile.

    La tua email

    Il tuo messaggio *

    Dichiaro di aver preso visione dell’ Informativa Privacy

    Stai inviando categorie particolari di dati personali? In tal caso ti RICORDIAMO che:
    se il tuo messaggio inserito nel form che ci invii CONTIENE CATEGORIE PARTICOLARI DI DATI PERSONALI e in particolare dati idonei a rivelare uno stato di salute tuo o di terzi (ad esempio perché ci indichi tue problematiche di ludopatia, menzioni tuoi pregressi dati medici, certificazioni, visite sanitarie, terapie, profili psicologici, esperienze di cura, convinzioni religiose, filosofiche o sessuali, etc ), non potremo procedere se non presti il consenso informato e consapevole, spuntando le relative caselle in calce, al trattamento dei dati e alla loro comunicazione ai terzi professionisti esercenti la professione medica o di psicologo come indicato nella Informativa. Il tuo messaggio ci sarà comunque recapitato, ma in assenza di tue manifestazioni di consenso non potremo risponderti fino a quando non saremo autorizzati a trattare tale tipologia i dati.

    Se il tuo messaggio contiene categorie particolari di dati personali, ci autorizzi ad effettuarne il trattamento per potere elaborare la tua richiesta?
    Presto il consenso al trattamento dei dati personali idonei a rivelare lo stato di salute o altre categorie particolari di dati personali per le finalità indicate nell’Informativa (selezionare solo ove il testo dalla richiesta o del messaggio contenga tali dati).*
    NoSi

    Qualora dovesse rivelarsi utile, ci autorizzi ad inoltrare gli eventuali categorie particolari di dati personali a terze parti esercenti la professione medica o di psicologo?
    Presto il consenso alla comunicazione a professionisti esercenti la professione medica o di psicologo dei dati personali idonei a rivelare lo stato di salute o altre categorie particolari di dati personali per le finalità indicate nell’Informativa (selezionare solo ove il testo dalla richiesta o del messaggio contenga tali dati).*
    NoSi

    captcha