IL DECALOGO DEL GIOCATORE


 

decalogo-sfumato

  • Al centro della mia vita non c’è solo il gioco d’azzardo. Non dimentico di coltivare i miei interessi e di dedicare tempo ai miei familiari e amici.

 

  • Non spenderò ulteriori soldi con la speranza di riottenere quelli persi. Nel gioco è importante saper accettare di perdere.

 

  • Se accetto di perdere, infatti, non corro il rischio di spendere altri soldi e di dover richiedere un prestito.

 

  • Sarò sempre sincero con me stesso e con i miei cari riguardo sia le somme investite nel gioco, sia riguardo le perdite.

 

  • Il gioco è solo uno svago, non una via di fuga. Non gioco perché mi sento depresso, teso o solo.

 

  • Assumere qualsiasi tipo di droga o alcol, prima o durante il gioco, può compromettere la mia reale percezione di gioco.

 

  • Prima di iniziare a giocare, decido quanto tempo voler destinare al gioco. E tengo a mente di fare delle pause tra una partita e l’altra.

 

  • I miei pensieri non ruotano unicamente intorno al gioco d’azzardo. Durante la mia giornata ho molte cose a cui pensare e diverse attività da svolgere.

 

  • Prima di iniziare a giocare, ho già deciso il limite di spesa. Non utilizzo denaro necessario a me e alla mia famiglia nel gioco d’azzardo.

 

  • Il gioco è regolato dalla fortuna, non esistono strategie per prevedere i risultati.